LASCITI TESTAMENTARI

La volontà di aiutare la S.O.G.IT. di Settimo Torinese si può manifestare anche ricordandosene nel testamento.

È un gesto che rivela nobiltà e purezza d'animo...e ci sono molti modi per farlo.

Perchè fare testamento?

Nel nostro paese, spesso non ci si pone neppure la domanda, quella di redigere un testamento è una pratica poco utilizzata. Si tende a concepirla come un gesto necessario solo nel caso in cui i propri beni non siano destinati a chi rientra nella successione legittima. In realtà il testamento è l'unico strumento che ci consente di scegliere a chi affidare le nostre proprietà e che tuteli le nostre volontà. Chiunque abbia compiuto la maggiore età e sia in grado di intendere e volere può fare testamento e in seguito modificarlo in qualsiasi momento. Attraverso il testamento tutti possono dimostrare il proprio impegno sociale e offrire alla Cittadinanza il proprio contributo, per esempio finanziando un progetto concepito e promosso da un'Associazione di Volontariato senza fini di lucro come la S.O.G.IT. di Settimo Torinese.

Cosa si può lasciare?

Una parte del patrimonio è riservata agli eredi legittimari, oltre a ciò si possono destinare somme di denaro, azioni, fondi d' investimento, beni mobili (opere d'arte, gioielli, ecc...) e beni immobili (appartamenti, terreni, edifici, ecc...).
Wur_thumb-work
view project
Wur_thumb-work

QUALI E QUANTE TIPOLOGIE DI TESTAMENTO ESISTONO?

Vi sono più forme testamentarie riconducibili a due principali tipologie:
  • testamento pubblico: è quello redatto direttamente dal notaio alla presenza del testatore e di due testimoni;
  • testamento olografo: è la redazione delle proprie volontà scritte a mano dal testatore. Alla fine della stesura dev'esserci data e firma con nome e cognome per esteso.

DOMANDE FREQUENTI

Vi sono più forme testamentarie riconducibili a due principali tipologie:
  • Perché dovrei fare testamento dal momento che mia/o moglie/marito automaticamente erediterà tutto?
  • Non è sempre così, altri parenti possono averne diritto e, quindi, procedere legalmente. Esistono infatti quote di successione legittime (fino al sesto grado di parentela) che devono essere rispettate.
  • Se non ho parenti a chi vanno i miei beni?
  • Qualora non esistano parenti fino al sesto grado, tutti i beni sono confiscati dallo Stato.
  • Quanto posso lasciare a un Ente benefico o Associazione di Volontariato?
  • La quota massima di eredità che si può lasciare è detta “porzione disponibile” e può variare da 1/4 a 2/3 del patrimonio complessivo a seconda del numero di eredi legittimari. Nel caso in cui non ci siano eredi, può essere donato l'intero patrimonio.
  • Ci sono tasse da pagare?
  • In base al DL del 04/12/1997 l'intero ammontare dell'eredità, se devoluto a una ONLUS non è gravato da alcuna tassa di successione.
© 2014 S.O.G.IT. - Croce di San Giovanni - Sezione di Settimo Torinese. Tutti i diritti riservati. Realizzato da DSI Design